Inaugurazione Sottopasso Libero Pensiero

                                                             Venerdì 10 Maggio 2019, alle ore 12.00, è stato inaugurato il SOTTOPASSO         DEL LIBER0 PENSIERO alla presenza del Sindaco di Stradella, della Dirigente dell’IIS FARAVELLI, degli studenti dell’Istituto della sede di Stradella che hanno partecipato al progetto “COLORIAMO STRADELLA“, della Cooperativa Sociale ONLUS “La Collina” e dei writers del territorio.

Sono premiati l’ingegno, la fantasia e il grande impegno dei nostri studenti che hanno dimostrato di essere vicini ai problemi attuali

 

 

 

 

 

I ragazzi hanno realizzato il progetto con la sapiente guida delle collaboratrici della società La Collina che li hanno guidati con suggerimenti intelligenti.

 

L'immagine può contenere: 6 persone, persone che sorridono, spazio al chiuso

Anche il vescovo, Monsignor Viola Vittorio, ha posto la sua firma nella bacheca del sottopasso suggellando la validità del progetto

 

 

 

 

 

 

Cronistoria

Sabato 4 maggio, a partire circa dalle 9 del  mattino, sulle pareti del sottopasso che da Via Martiri Partigiani porta alla Stazione Ferroviaria di Stradella, appositamente imbiancate per l’occasione, i ragazzi dell’Istituto Faravelli coinvolti nel progetto In-Dipendenza, coordinato da Erika Agostino, responsabile dell’ufficio Interventi sociali del Comune di Stradella e “anima” del progetto, hanno potuto realizzare le idee grafiche proposte da alcuni compagni, vincitori del contest “Stradella a colori”, promosso con l’intervento (oltre che della scuola) dell’assessorato comunale al welfare e della cooperativa sociale – onlus “la Collina”.

Tutto è iniziato con la diffusione a scuola della notizia del contest, grazie anche all’interessamento della prof.ssa Luigina Calamaretti, e con il conseguente invio dei disegni- progetto, che dovevano essere in mano della giuria competente entro il 26 febbraio.

C’è quindi stata la proclamazione dei vincitori: Valentina  Morandotti, Filippo Gavina, Daniela Dansea, Cullhay Hergin, Mendoza Gino.

I ragazzi hanno poi partecipato, come da bando, a due incontri – laboratorio presso l’ IIS Faravelli (il 6 e il 12 marzo, dalle 14,30 alle 16,30)  con i writers esperti Seas, Hoz e Ale che li hanno poi guidati nella realizzazione di loro disegni sul muro, nonché ad un terzo incontro al Teatro Sociale di Stradella il 27 marzo, volto alla presentazione del progetto agli studenti delle scuole medie.

Nella giornata di sabato, però,  molti altri ragazzi sono intervenuti, per collaborare, per stare insieme, dare un mano, imparare a fare il Writer sul serio ed è stata un’esperienza altamente formativa, per tutti. Venerdi 10 maggio, alle ore 12, la grande ed ufficiale inaugurazione del “Sottopasso del libero pensiero”, restituito in nuova veste alla città di Stradella.

Ancora  un grazie speciale ai writers esperti, che hanno portato il materiale (scatoloni e scatoloni di bombolette, mascherine protettive per tutti, guanti ) che hanno ovviamente realizzato le parti più delicate del lavoro e che hanno seguito, guidato, istruito e tutorato i ragazzi dalla mattina alla sera. Sull’ efficacia del risultato, le immagini a corredo dell’articolo dovrebbero parlare da sole.

“La bellezza salverà il mondo” F. Dostoevskij.